Facebook Twitter instagram Youtube info@cbpiacenza.it
cbpiacenza@pec.it
tel 0523-464811
       Strada Valnure, 3  -  29122 Piacenza
C.F. 91096830335

Comprensorio di pianura

DISTRETTO BONIFICA BASSO PIACENTINO

Il comprensorio di bonifica del distretto Basso Piacentino ha una estensione di circa 20.000 ha con una rete di canali complessiva di km. 400, di cui km 295 in terra e di questi ad uso promiscuo per km. 60. Lo schema della rete scolante è sostanzialmente caratterizzato dalla presenza di una serie di canali che raccolgono le acque dei diversi bacini idraulici in cui può essere suddiviso il comprensorio.

Il comprensorio si divide in quattro bacini: Nure-Riglio, Riglio-Chiavenna, Chiavenna-Arda, Arda-Ongina oltre, naturalmente, al fiume Po; comprende i comuni di Caorso, Monticelli, Castelvetro, Cortemaggiore in parte, San Pietro in Cerro, Besenzone, Villanova ed è limitato superiormente dalla ferrovia Piacenza-Bologna.

Le caratteristiche del territorio hanno favorito due modelli di scolo: il primo interessa la zona alta con deflusso delle acque per gravità; il secondo, che interessa le zone idraulicamente depresse, prevede, tramite i canali di bonifica, utilizzati promiscuamente, il sollevamento meccanico delle acque nel bacino denominato Zerbio, e successivamente dall’impianto omonimo, gestito automaticamente attraverso telecontrollo per la regolazione di barraggi e sottostazioni di pompaggio, convogliate direttamente al fiume Po,

Il sistema di bonifica viene assicurato attraverso inoltre dall’impianto di sollevamento di Braciforti, posto in loc. Fossadello in comune di Caorso e che ha una portata di circa mc 2,00, questo impianto solleva le acque provenienti dal canale Dolzana 1 al fiume Po.

Tali acque, attraverso la chiavica del Braciforti, possono arrivare direttamente in Po, salvo problemi legati alle quote del fiume o alle portate dei canali di colo, che possono rendere indispensabile il funzionamento di tale impianto.

L’impianto di sollevamento di Zerbio è stata realizzata successivamente alla costruzione della centrale idroelettrica di Isola Serafini in comune di Monticelli.

Tale opera ha innalzato il livello del fiume Po, e di conseguenza la zona di Zerbio necessita dell’impianto di bonifica per tutto l’anno.

 

bonifica bassa

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
Per maggiori informazioni o negare il consenso, leggere l'informativa estesa.